I videogiochi causano le allucinazioni: il risultato di uno studio inglese


allucinazioni-videogiochi

I videogiochi portano alle allucinazioni. E’ questo il risultato – clamoroso – di uno studio inglese. La ricerca è riportata dal famoso quotidiano The Telegraph (nella sua versione online) ed è stata realizzata dagli scienziati dell’International Gaming Research Unit dell’Università Trent di Nottingham.

Tra i disturbi più comuni, alcuni realmente incredibili: la percezione di vedere i menù di gioco nel bel mezzo delle conversazioni e la visualizzazione di oggetti reali in modo distorto. Questi disturbi sarebbero stati registrati anche durante attività particolarmente delicati, come la guida su strada. Si configurerebbe, quindi, un rischio per la collettività.

C’è da dire che le allucinazioni non interessando tutti i videogiocatori, ma solo coloro che abusano. Peccato che per abuso si intendano sessioni di gioco che durano tre o quattro ore al giorno, sessioni molto frequenti tra i fruitori di videogame.

La numero uno del team di ricerca Angelica Ortiz de Gortari ha invitato a non sottovalutare il fenomeno, pur specificando che i disturbi allucinatori dipenderebbero in estrema misura dalle caratteristiche fisiche e psicologiche del videogiocatori. In breve, alcuni riescono a sopportare anche molte ore di gioco giornaliere, per altri la soglia si abbassa notevolmente.

La psicologo si è affrettata ad affermare, poi, che lo studio non è definitivo e che rappresenta solo un punto di partenza. Ne seguiranno altri con lo scopo di accertare l’insorgenza dei disturbi. Ad ogni modo, ha raccomandato di giocare “con prudenza” e di seguire le regole che, tra le altre cose, vengono diffuse con frequenza dalle hardware house: non giocare più di un’ora di seguito, fare pause di almeno un quarto d’ora tra una sessione di gioco e l’altra.



Nessun commento »

Non ci sono ancora commenti.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA
*