Il futuro della Playstation è il Cloud?


L’E3 2012 di Los Angeles è stato foriero di prospettive future davvero interessanti. Certo, il settore giochi ha un po’ lasciato a desiderare (se non per qualità sicuramente per quantità). Tuttavia, la fiera più importante del mondo videoludico ha tracciato la strada per gli anni a venire.

Lo ha fatto, nel suo piccolo, anche Scott Rohde, vice presidente della Sony Worldwide Studios. In un’intervista rilasciata (sempre durante l’E3) al magazine Games Industry International, ha espresso la sua opinione circa il ruolo del ‘cloud‘ nelle tecnologie console del futuro. Il Cloud, come tutti sapranno, è l’insieme di tecnologie che permette la conservazione dei dati e l’interazione con essi direttamente su internet, senza doverli salvare in un disco fisso.

Cosa c’entra il Cloud con la Playstation 4? Ancora nulla, ma tra qualche anno le cose potrebbero cambiare. Ecco cosa ha dichiarato nello specifico Scott Rohde: “Il passaggio al Cloud è inevitabile. Ha semplicemente senso. Quindi, nei prossimi cinque anni, vedrete tutto evolversi in quella direzione perché la gente vuole accedere ai propri dati in qualunque posto sia”.

Il mondo dei videogiochi vive attualmente un periodi di transizione. Le vecchie meccaniche di gioco stanno cedendo il passo a quelle nuove, frutto dell’interazione uomo-ambiente-macchine (vedi Kinect) e della strizzata verso l’universo social. Hardcore gaming perde terreno, pur rimanendo quasi totalmente preponderante. Ma il futuro? Le cassandre, proprio tra gli addetti ai lavori, stanno crescendo come funghi. C’è addirittura chi predice la fine delle console. Si tratta di Davide Jaffe, convinto che la prossima generazione (Playstation 4, Xbox 360, Wii U) sarà l’ultim (clicca qui per i particolari).

Prepariamoci a una fase di intense trasformazioni. Videogiocare rimarrà un’attività praticata da un vasto pubblico. In che forme e modalità? Lo scopriremo solo tra qualche anno.



1 commento »

  1. […] Lo stesso vale per la Sony. I problemi sono gli stessi: rifinire il prodotto prima di metterlo in commercio e garantire quante più copie possibili negli scaffali. L’azienda giapponese ‘attende’ anche per altri motivi: allo stadio attuale, la Playstation 4 non offrirebbe una svolta decisa rispetto al predecessore, e dal punto di vista tecnico (potenza grafica) e dal punto di vista delle meccaniche di gioco. La filosofia della Sony è sempre stata attendista per quanto riguarda il salto generazione. Ciò si concretizza nel ‘far uscire una nuova console se e solo se questa rappresenta un concreto passo in avanti rispetto a quella attuale’. Sullo sfondo, comunque, c’è l’opzione cloud computing (clicca qui per i particolari). […]

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA
*