Apple: virus, il colosso ammette il problema


Dopo le smentite ufficiali degli ultimi giorni Apple ha dovuto ammettere la presenza di virus nel sistema, che da oggi diventa non più intoccabile come un tempo ma assume una dimensione più normale e meno extraterrestre.

La società di Cupertino ha infatti pubblicato una sorta di guida che permette agli utenti di prevenire e combattere questo tipo di minacce che fino a questo momento non si erano ancora viste in dose così massiccia sui Mac. La speranza è che questo comunicato raggiunga più persone possibile e che quest’ultime applichino scrupolosamente i consigli dati dalla casa produttrice per prevenire qualsiasi tipo di problema, nel limite del possibile.

Come nel caso di altri sitemi anche qui potrebbe scatenarsi una corsa al malware più efficace tra i pirati informatici di tutto il mondo, un poco come avvenuto per i Trojan qualche anno fa, che hanno sancito la nascita di questo fenomeno negativo votato al danneggiamento e la sottrazione di dati personali all’interno dei pc degli utenti, che ignari di tutto possono solo provvedere a ripulire la memoria oppure ad eseguire una più drastica formattazione del sistema.

Passando al comunicato reso noto da Apple, i consigli dati sono più o meno li stessi che avevamo dato noi qualche giorno fa, quando la casa americana smentiva categoricamente un qualsiasi problema di natura malware.

Il primo consiglio risulta davvero scontato, la società allarma gli utenti che vengono messi in guardia dal fornire dati inerenti a carte di credito o altro genere di pagamento mobile avente possibilità potenziale di clonazione fraudolenta, questo sarebbe lo scopo ultimo degli hacker che hanno ingegnato questo sistema.

Come si dice talvolta è meglio tagliare la mano piuttosto che un dito, questo è in sintesi quello che sta facendo Apple, che avendo riscontrato in Mac Defender il punto debole del sistema rilascerà un’aggiornamento per MAC OS che permette di individuare ed eliminare il software incriminato definitivamente, questo servirà a fugare per il momento ogni dubbio relativo a possibili tentativi di steal dati o altri generi di truffa e violazione della privacy.

La speranza è che questo avvenga in tempi brevi riuscendo ad arginare il problema, non sappiamo in effetti quanto possa essere efficace questa applicazione ma sicuramente sarà d’aiuto agli utenti meno esperti che potranno ripulire il pc da virus in automatico.

La casa produttrice guidata da Steve Jobs assicura che il nuovo sistema sarà in grado di lanciare un messaggio di allerta ogni qual volta sarà necessario eliminare una minaccia relativa a Mac Defender, questo si spera possa scoraggiare gli hacker che saranno già al lavoro per escogitare un nuovo metodo per colpire il sistema invalicabile, almeno in teoria.

Da non sottovalutare il danno d’immagine che potrebbe subire Apple se questo virus non venisse eliminato in tempi relativamente brevi, questo porterebbe gli utenti a riconsiderare l’offerta dei pc Apple, considerati fino adesso inattaccabili e per questo giustificati nel loro prezzo esagerato rispetto ad altri terminali dello stesso livello potenziale, ma adesso la casa produttrice è sicuramente arrivata al momento della verità, dimostrando se le promesse sono state fatte su basi solide oppure se verrà ripetuto un caso analogo a Sony, con ovvie differenze.

Il consiglio che ribadiamo è quello di non fornire mai numeri di carte di credito e stare attenti ogni qual volta un sito richiede questo tipo di informazioni, valutare che ci siano le dovuto precauzioni e garanzie da parte dello stesso e che la nostra sicurezza informatica non sia di facile violazione.

Ricordiamo che scaricare aggiornamenti per software importanti per il sistema è necessario per tenere alto il livello di protezione e sicurezza, ma che quest’ultimi devono provenire da fonti certe, evitando programmi da siti non ufficiali e versioni prive di autorizzazioni dalla casa produttrice per la distribuzione.



Nessun commento »

Non ci sono ancora commenti.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA
*