News giochi:Cd Projekt dichiara guerra agli DRM


Dopo le polemiche si cui vi ho parlato qui, cd project ha deciso di sollevare delle ulteriori polemiche. Infatti, nonostante abbia mostrato il pugno di ferro contro coloro che vogliono entrare in possesso di copie di giochi in modo illegale, Cd Projekt ha comunque speso delle buone parole per coloro che sono in possesso di giochi originali ma sono comunque limitati dal alcune protezioni dei videogiochi stessi.

Quello di cui si sta discutendo sono i famosi DRM, infatti Marcin Iwiński ha recentemente affermato che i giocatori( che hanno copie legali) sono trattati come criminali! Quindi invece che proteggere dalla pirateria non fanno altro che danneggiare i consumatori. Per esempio si parla delle protezioni che ci obbligano ad avere una singola copia del gioco, cosa assurda e che rende più favorevole avere un gioco, cosiddetto pirata, e questo per l’azienda non è affatto giusto.

Oppure ci sono protezioni che richiedono una connessione costante ad internet ma se una persona non lo possiede o va in vacanza con un notebook e vuole usare il gioco che fa? Non può utilizzarlo! Quindi crea dei problemi a chi il gioco lo ha acquistato realmente, magari rinunciando a qualcosa d’altro.

Inoltre viene messo in evidenza come queste protezioni siano del tutto inutili. Per esempio si cita Callo of duty: black ops che ha al suo interno parecchie DRM ma che è in realtà uno dei videogiochi più scaricati dal web, e questo fa riflettere! Già in passato Cd project aveva più volte espresso il proprio disappunto ed il proprio disaccordo su questi metodi, ed adesso ribadisce in modo forte la propria posizione ed inoltre annuncia che il prossimo gioco The Witcher II, non avrà al suo interno nessuna di queste protezioni e il gioco potrà essere più volte installato e scaricato dall’account con il quale si è acquistato.

Cosa ne pensate?



Nessun commento »

Non ci sono ancora commenti.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA
*