Sacred 2: Fallen Angel giochi PC, PS3 e XBOX 360


Il genere degli action-rpg sta vivendo un momento un po particolare, infatti mentre tutti attendono “Diablo 3” con grandissima trepidazione, continuano ad uscire, per pc e console, interessanti titoli che però vengono ingiustamente sottovalutati passando quasi inosservati. Questo è sicuramente il caso di Sacred 2 che dopo 4 anni d’attesa giunge su pc e console di ultima generazione.
Il videogioco ruota intorno al controllo dell’energia T donata dai Serafini agli Alti Elfi e che con il tempo si è insidiata nelle profondità della terra, generando sconvolgimenti e terribili mutazioni genetiche.
Sacred 2 non permette la creazione di un proprio personaggio, né di modificare aspetti somatici o fisici, ma ciò viene compensato dalle sei classi disponibili, varie e dal passato ricco e affascinante.
Come è facile immaginare ogni “razza” ha i suoi pregi e difetti, che si distinguono per un miglior sfruttamento dell’energia T, una maggiore propensione negli attacchi a distanza o ravvicinati, o nell’uso di potenti magie.

Altra caratteristica intessante è la possibilità di schierarsi tra la fazione della Luce o dell’Ombra, aspetto comune solo a quattro personaggi di base neutrali, che porterà ad una variazione della trama e del comportamento di personaggi secondari. Come ogni buon action la semplicità è il fulcro dell’intera produzione che si dipana in una terra ricca di paesaggi spesso meravigliosi, in cui il giorno e la notte si alternano e le condizioni climatiche segnano il cambiamento delle zone attraversate. I 70 Km per cui si estende la terra di Ancaria lascia con il fiato sospeso per la ricchezza di vegetazione, le zone aride e le intricate foreste.
Non si tratta solo di varietà, ma anche di ricchezza nei dettagli, nella cura per i particolari e nell’uso dei colori che fanno assomigliare Ancaria ad un mondo da fiaba, popolato da creature immense, crudeli e dai poteri più disparati.
Insomma, in ogni istante si ha la sensazione di vivere in un mondo reale, dinamico e non precostituito, aspetto che rende davvero onore al team di sviluppo tedesco. Per fortuna sarà possibile muoversi agilmente tra le diverse zone sfruttando portali o una delle cavalcature che acquisiremo più avanti nel gioco. Nonostante un gameplay che propone le più comuni e sfruttate quest, Sacred 2 possiede un fascino innegabile, che gli viene conferito dai mostri di ogni genere, e dalle tante abilità e magie che nel corso del tempo si padroneggeranno. Anche il lato multiplayer è stato ben sviluppato e potremo giocare in due sulla stessa console cercando quindi di risollevare le sorti di Ancaria partecipando agli scontri insieme, lanciando magie curative e scambiandosi pozioni e armi.
Ovviamente non mancano anche le modalità online cooperative.
Anche il sistema di controllo, che poteva rovinare o limitare pesantemente l’esperienza di gioco, gode di un’attenta cura da parte degli sviluppatori, con gli stick analogici adibiti al movimento o allo zoom, e con i tasti dorsali insieme alla croce direzionale per l’esecuzione delle mosse da combattimento più utilizzate.

Play Video



1 commento »

  1. il 15 maggio 2010 Chiara ha scritto:

    braviiiiiiiiiiiii

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Lascia un commento

Immagine CAPTCHA
*